Programma

Scarica il Programma

58 Responses to Programma

  1. carla says:

    Questo sito è molto bello, c’è di tutto, lo dico sinceramente, dà l’impressione di persone che si danno da fare con intelligenza. Però nell’insieme il sito è organizzato male: cerco l’elenco delle visite di sabato e domenica, annunciate a caratteri cubitali, ma non lo trovo. C’è un rinvio continuo da una parte all’altra, da un sito all’altro, ma ci si orienta malissimo. Forse fate continue aggiunte e modifiche, manca qualcuno che coordini e riordini. Peccato, perchè così il sito perde molto della sua efficacia. Carla Dentella

  2. Mi vergogno un pò a domandarlo, ma lo faccio per la giusta causa.
    Alcuni conoscenti/parenti indecisi vorrebbero conoscere il programma, ma non hanno la pazienza di leggerlo tutto ( purtroppo si sono abituati a pensare che la politica sia proclamare slogan!).
    Quindi se ce ne fosse uno stringato potrei metterglielo sotto il naso, e se esiste dove lo trovo?
    Maria Beatrice Servi

  3. Sofia Pergami Feroldi says:

    è vero,il sito è fatto così e così.. ad esempio il riquardo del programma che dovrebbe essere messo in evidenza al massimo è relegato in fondo a destra… ci ho messo un minuto per trovarlo e non è poco!!

  4. Serena says:

    Ecco il programma della coalizione che sostiene Pisapia. Ci vediamo il 29 e il 30 maggio!

    Pare ovvio, scusate, ma almeno quando raccomandiamo il sito si capisce che cos’è! ;o)

  5. marco says:

    il programma è molto ambizioso , ma fattibile .
    speriamo che se riesce ha vincere mantenga le promesse .

    • anna says:

      IL PROGRAMMA E’ ALLETTANTE,SPERO PERO’ CHE VENGA ATTUATO E CHE NN SIANO SOLO PROMESSE.HO MOLTA FIDUCIA IN PISAPIA….SPERO DI FESTEGGIARE CON LUI LA VITTORIA A ..SINDACO….

  6. Samantha says:

    Il programma lo trovo MOLTO interessante, ma non concordo sulla densificazione: densificare significa evitare spostamenti di pendolarimo.. inoltre, costruire in verticale significa che la stessa volumetria (anche diminuita!!!) lascia più spazio di verde! Prendiamo lo Scalo Farini per esempio! Ipotizziamo che Lei diminuisca le volumetrie: se il tutto verrà costruito in verticale, la % di verde sarà DECISAMENTE superiore, in un’area in cui starebbero benissimo!
    La cosa che mi preoccupa è leggere certi messaggi che la sostengono BEN CONTRO i grattacieli, ed è uno dei tanti motivi di persone che conosco che indecise voteranno Moratti… Io non so ancora, cosa mi dice su questo delicato tema? Hai mai visto che l’Urban Center è sempre stato PIENO di gente curiosa e contenta di vedere i nuovi grattacieli ed è mai passato in Garibaldi, con molta gente che si ferma ad ammirarli e far foto? Grazie e .. in bocca al lupo!

  7. yossarian says:

    Guardo Exit su La7. Giuliano Pisapia ha appena risposto a Maurtizio Lupi sulla questione moschea a milano. Sottolineando la contraddizione, lo accusano di volere le moschee a milano, quando invece c’è una delibera comunale (voluta quindi dalla maggioranza) con la quale si autorizza la costruzione di una moschea.
    Penso sia questa la carta vincente (da tanto lo penso), Bisogna evidenziare le contraddizione tra ciò che il Governo attuale (del paese, della regione, della provincia, ecc.) promette e ciò che non mantiene.
    Esempio: la Lega ha promesso di cacciare zingari, extracomunitari, ventidori abusivi ed invece il centro in particolare e la città in generale ne è piena.
    In bocca al lupo.

    Yossarian vive

    • Davide says:

      Il centro islamico in realtà è previsto dal PGT (Piano di Governo del Territorio) approvato recentemente dal centrodestra in Consiglio Comunale. Quindi previsto e voluto nel nuovo strumento urbanistico della città di Milano. Tutto il resto è bieca propaganda e demagogia populistica. Non si governa l’immigrazione regolare o irregolare che sia con la repressione e la ghettizzazione ma con seri programmi interculturali di accoglienza e integrazione nella società italiana, che prevedano certamente anche la comprensione ed il rispetto dei diritti e dei doveri di tutti. Le regole per tutto ciò non devono essere inventate esistono già da oltre 60 anni e sono contenute nella Costituzione della Repubblica Italiana, scritta da tutte le forze politiche libere e democratiche che parteciparono alla lotta di Resistenza dal nazifascismo.

  8. Luigi says:

    Siete Grandi, Forza Giuliano (e scusa se ti do del tu) ma sono anni che a Milano non c’è un candidato credibile e soprattutto ONESTO il che non guasta . Dacci dentro e falla nera la megera .

  9. Paola Monari says:

    Non vivo a Milano e quindi purtroppo non posso votare per il ballottaggio, ma in Emilia-Romagna dove sindaci come la Moratti non ne abbiamo ancora avuti.

    Ho letto il programma tutto di un fiato e spero proprio che venga attuato, davvero Milano può tornare ad essere un esempio in Italia e fuori.

  10. Nicola says:

    Io non vivo a Milano ma da iscritto al PD seguo la campagna elettorale. Noto che purtroppo, soprattutto la Lega e alcuni quotidiani vicini (per usare un eufemismo) alla destra (il centro mi pare che non esista più nel tandem Berlusconi-Lega), stanno facendo del terrorismo su alcuni punti del programma riguardanti la moschea e le coppie di fatto. Vi chiedo, su queste cose, di essere chiari, concreti e di parlare terra terra con l’elettorato su cosa volete fare, altrimenti verrà fatto passare il messaggio che il centro-sinistra vuole fare di Milano una casba incontrollata.

  11. consuelo says:

    Il programma è ben spiegato ma sarebbe meglio aggiungere all’inizio un indice che riassuma, punto per punto, tutte le proposte, in modo tale da agevolare chi legge a trovare le proposte che più gli interessa (in merito alle proprie esigense-priorità di vita es case popolari, microcredito, servizi per anziani – disabili.., spazi verdi, etc)
    grazie

    • claudio says:

      Gli italiani si stanno illudendo per l’ennesima volta, di fronte a un mare di demagogia.
      Ormai lo sanno anche i bambini (forse non lo sa’ Celentano), che i programmi sono una miriade di belle
      parole e che soltanto una piccola parte potrà essere realizzato. Il motivo sta’ nella mancanza di risorse
      che attualmente (con una crisi di simili dimensioni) non potranno essere disponibili.
      Tutto ciò si può paragonare (prendendola umoristicamente) agli annunci di De Magistris quando è stato in
      terpellato sulla risoluzione dei RIFIUTI DI NAPOLI, il quale ha risposto: ” differenzazione Porta a Porta “.
      Un secondo paragone (sempre umoristicamente) lo farei con quanto è successo alla FIAT ,con il potere che a tutti i costi desiderava mantenere la FIOM. Ragazzi ! Ma prima di tutto bisognerà riuscire a vendere
      il prodotto. Non vi pare ? Ci siamo chiesti quanta e quanta cassa integrazione si stà ancora distribuendo?
      Si può forse concepire di puntare sulle false speranze ? Io non credo. L’italiano medio è al corrente (cre-
      do di si) che il nostro debito pubblico si trova al 119% rispetto al prodotto interno lordo e che soltanto quel-
      lo della Grecia è più alto del nostro ? ( 125% ).
      La Sinistra in generale è stata messa alla prova più volte ed ha sempre fallito. Gli Italiani a quanto pare
      si dimenticano molto presto di quanto é successo e di quanti guai sono stati provocati ai cittadini in pas-
      sato. Sarebbe sufficiente pensare agli studi di settore inventati dal Sig. Visco. Quanta gente ha dovuto chi-
      udere le saracinesche ? Non desidero andare oltre ma meditiamo ragazzi. Cordiali Saluti a tutti.

  12. paola says:

    Non sono di Milano, non posso dunque votare, ma vi sono vicino. Vi prego anch’io, come hanno fatto altri prima di me, di chiarire bene i punti che Lega e Pdl vanno sbandierando da tutte le parti (zingaropoli, ecc…) e di diffondere programmi -bignami che la gente possa leggere e capire velocemente. Forse sono un po’ riduttiva, ma è molto importante questo punto. Conto sull’intelligenza dei milanesi, ma non si sa mai!

  13. manuela says:

    Ciao Giuliano e complimenti per il lavoro svolto e il risultato ottenuto. Se mi permetti, vorrei darti un consiglio: parla di più delle scuole, intese anche e semplicemente come “edifici scolastici”. Da mamma ti posso garantire che tantissimi voti la Moratti se li è persa per strada a causa della pessima gestione delle scuole, soprattutto elementari. Ambienti degradati, controsoffittature/cornicioni che cadono, cortili resi inagibili da perdite di gasolio di vecchissimi impianti di riscaldamento, palestre sconcie, etc… E fai conto che mia figlia frequenta la scuola di via Moscati (Arco della Pace), dove noi genitori ci diamo un sacco da fare personalmente per la raccolta di fondi per poter effettuare i più urgenti lavori di straordinaria manutenzione (imbiancature, riparazione bagni, etc…)… Non voglio neanche immaginare in che condizioni possano trovarsi le scuole della perifieria! Cinque anni fa, all’iscrizione di prima elementare, ci avevano detto che i bambini in corso d’anno sarebbero stati trasferiti per permettere i lavori di ristrutturazione visto lo stato pietoso in cui versava la scuola… mia figlia l’anno prossimo andrà in 1a media e la scuola è sempre lì così!! La pessima gestione di Milano Ristorazione e la Gelmini coi tagli per i disabili hanno completato il capolavoro. Punta sul voto delle mamme: il loro punto di contatto con la politica è la scuola e, giustamente, per i loro figli vogliono sicurezza, ambienti decorosi e, perché no, magari anche qualche palestra ben attrezzata per fare un po’ sport. Ho visto che sul programma c’è un punto in cui se ne parla, ma un po’ genericamente. Secondo me sarebbe bene parlarne spesso a voce perché pochi si prenderanno la briga di leggere tutto il programma se non sono già sostenitori della sinistra. Anch’io in effetti, per questi giorni, consiglierei un riassunto per punti del programma sulla home… poi, chi vorrà approfondire, potrà farlo leggendo la versione integrale. Un grosso un bocca a lupo, a te come futuro sindaco e a noi come milanesi… e italiani. Ciao, Manuela, una mamma milanese

  14. Giuseppe says:

    Giovedì vengo a Milano con amici, spero che ci sia qualche iniziativa pubblica di Giuliano. Forza Milano

  15. Il Valore primario per essere e restare Vincenti ed onesti ; è AMPLIARE la PARTECIPAZIONE dei CITTADINI alle denunce e proposte di soluzioni degli enormi e gravi problemi che ci AFLIGGONO !. Io ho scoperto, purtroppo drammaticamente a mie spese da oltre 12 anni, la MAFIA LEGALIZZATA nei CONDOMINI ! Questa piaga si è espansa a macchia d’ olio in tutt’ Italia, dato che si sono ammassate da anni al 2010 le oltre 5.400.000 cause civili per solo Condominio, L’ Impresa CRIMINALE si realizza con vere e proprie RAPINE LEGALIZZATE camuffate da Lavori, Inutili, Ripetuti, Costosi e Obigatori e quando si va a chiedere giustizia in tribunale si scopre che i giudici giudicano usurpando le leggi e i regolamenti dando ragione comunque al più economicamente forte . Oggi le cause civili sono diminuite di molto ma NON è un bene perche i soprusi e i reati sono aumentati ma i cittadini onesti hanno perso la fiducia per le molte e tragiche esperienze subite e sono terrorizzati dai magistrati. La CORRUZIONE GENERALIZZATA è stata effettuata e ampliata sempre per i suoi interessi personali da Berlusconi che da oltre 16 anni ha fatto la legge del giudice “MONOCRATICO” = UNICO , che è diventando di fatto un dittatore , salvo le eccezioni che confermano la regola, si noti che UNO è più corruttibile dei TRE di prima, e al CORRUTTORE gli costa anche molto meno !. La Soluzione è AUMENTARE e ripristinare il numero dei giudici. Invece i giudici corrotti o usurpatori delle leggi, devono essere fatti processare e giudicare da giurie numerose e popolari..

  16. pino says:

    Non sarebbe il caso di divulgare un po’ di nomi componenti la giunta in caso di vittoria di Pisapia? Nomi credibili e spendibili, magari anche qualcuno che non fa parte di partiti della coalizione. Secondo me, la gente se lo aspetta Ciao e, come dicono a Milano, sperem ben

  17. gaspar says:

    Bravo Pisapia!. Spiega bene il tuo programa, loro solo vendono paura.

  18. Albert says:

    Caro Pisapia, non vivo in città ma in un paese vicino e quindi non posso votarla (discutibile a mio avviso, dal momento che le decisioni del sindaco di Milano influenzano la mia vita molto più di quelle del presidente della provincia, ma è la legge), mi auguro però che lei possa vincere e dare un esempio di buon governo a Milano e a tutta la Nazione, tenga duro!

  19. mario says:

    Milano pulita,
    Milano solidale!
    Mi sembra la sintesi del nostro programma.
    In molti cattolici siamo per una Milano piú pulita e ben piú solidale di quella che abbiamo visto negli ultimi anni!
    Restiamo uniti, facciamo prevalere ció che ci unisce su ció che puó dividerci. Prevalgano la volontá di pulizia e di solidarietá. E si riuscirá a vincere e a cambiare. In Italia sono in tanti che guardano a Milano con grande speranza!
    Un caro saluto a tutti

  20. Dori says:

    Lavoro a Milano e sento commenti (sia di chi deve votare a Milano ma anche di chi vive fuori città) che sostengono che il programma Pisapia prevede il voler dare le case popolari agli zingari. Ho dato un’occhiata al programma (io non sono elettrice a Milano, anche se faccio il tifo per Pisapia) e non ho trovato nulla del genere – anche perché sarebbe un’utopia senza una politica NAZIONALE che voglia davvero porre rimedio al cosiddetto “problema” nomadi -. Ora, vista la propaganza (neologismo che sta per propoaganda arrogante) di Bossi che miete quantomeno dei dubbi in proposito, non sarebbe forse il caso di dire una parola chiara sulla questione?

  21. felipenu says:

    Una domanda: io voglio che Milano cambi, voglio votare per Pisapia. Sono libero professionista e ho 4 figli di cui 1 in affido. La vita non è proprio facilissima, ma non per questo io e mia moglie ci siamo mai tirati indietro all’arrivo di un nuovo figlio. L’aborto non è certo una possibilità da favorire, anche perchè noi, impegnati in una associazione che lotta per le mamme e contro l’aborto, ne vediamo di tutti i colori, ma di mamme che si sono pentite di non aver abortito non ne abbiamo mai (mai) viste. Al contrario, le mamme che hanno abortito ne pagano le conseguenze, e sempre in solitudine (perchè chi promuove la libertà prima di abortire, poi abbandona sistematicamente i risultati di questa libertà, noi no). Cosa intende fare Pisapia per aiutare le mamme in difficoltà, o i genitori in difficoltà, ad accogliere comunque la nuova vita? Noi, ovviamente, siamo a disposizione.

  22. luigi says:

    vai così grande pisapia l’umiltà batte l’arroganza e la moratti col suo partito ne hanno da vendere le faccio i miei più sentiti auguri di una grande vittoria a milano

  23. gabriella says:

    in molti stiamo aspettando di sapere i nomi degli assessori, c’è addirittura chi dice che se non saranno comunicati non la voterà, io non sono tra questi, perciò le chiedo di fugare ogni dubbio e di farci sapere al + presto quali saranno i suoi assessori.
    mostri a tutti che non è come la moratti che per accontentare tutti non ha preso decisioni e ha paralizzato milano e ancora lo sta facendo avendo posticipato (al dopo elezione??) l’uscita delle graduatorie dei nidi comunali!
    in bocca al lupo!

  24. Andrea says:

    Non sono di Milano e non sono di sinistra e sopratutto vivo in un altro paese,ma cavolo per la prima volta ho letto un programma reale e poi mi fa piacere sentire alcuni dei miei colleghi che mi dicono “forse adesso Milano avra possibilita di crescita”

  25. ALBA says:

    Ho scritto, da 20 giorni, sto ancora aspettando che qualcuno si degni di rispondere ad un paio di domande, ma certo io non sono extracomunitaria e quindi posso aspettare.
    E’ tutta la vita che aspetto e adesso arriva Pisapia che è identico agli altri

  26. LEONARDO GIANNACE says:

    SPERO SINCERAMENTE CHE CI SIA UNA SVOLTA RADICALE CONTRO QUESTA DESTRA INCAPACE A RISOLVERE I PROBLEMI DEI CITTADINI.
    IO NON SONO MILANESE, MA CI VENGO SPESSO PER LAVORO, AUGURI PER QUESTO GRANDE CAMBIAMENTO.

  27. marcoweb says:

    Grande Giuliano, ottima campagna elettorale ma, visto il fuoco di sbarramento della destra, vorrei vedere un impegno della sinistra e in particolare del PD più massiccio, per contrastare le calunnie e le menzogne(zingari, islam, ecopass, multe, ministeri a milano e chi ne ha più ne metta) di chi è stato al potere in questi anni, privilegiando le lobby affaristiche che hanno acceso gli appetiti con expo.
    Non continuiamo a porgere l’altra guancia, combattiamoli sullo stesso terreno, giusto per dire la Batcaverna o casa dell’illustre figlio del Sindaco a dispetto delle più elementari leggi e norme sull’edilizia abitativa, ma ovviamente ce ne sono a decine………..
    Cambiamentooooooooooo, vinci per noi,
    Marco

  28. Diego says:

    Ho sostenuto e sosterrò Giuliano perchè Milano ha bisogno di un deciso cambiamento.
    Detto ciò, mi permetto di segnalare che un programma così esteso e scritto in politichese si fa molta fatica a leggerlo!!!!
    Immaginatevi un anziano (e a Milano CE NE SONO TANTI e votano dall’altra parte), non avvezzo all’uso di internet, con difficoltà nella vista, ecc. ecc.. Ma come fa a leggere un documento del genere? Come fa a capire un linguaggio così articolato? Come pensate che possa cogliere gli aspetti essenziali e innovativi del programma? Ovvio che seguirà chi usa un linguaggio comunicativo semplice e immediato. Possibile che gli amici della coalizione non si rendano conto di questo? Sembra un documento orientato ad un’elite di professionisti del foro.
    Se vogliamo recuperare questi consensi, bisogna fare uno sforzicino e pensare alla fascia di utenza che si vuole raggiungere.
    Prendiamo esempio dalle tecniche di comunicazione utilizzate dal grande comunicatore (Silvio…): MA SOLO PER QUESTA MATERIA…..
    Va bè, spero di poter contribuire allo sforzo.

  29. Pietro Pagan says:

    Una domanda riguardo alle società sportive impegnate nei vari sport di squadra, sia con funzioni di avviamento allo sport che di pratica agonistica. Che a Milano stanno morendo di una lenta agonia.
    Problemi:
    – difficoltà ad avere spazi per la pratica: poche ore disponibili, in spazi inadeguati, a prezzi altissimi rispetto anche solo alle località limitrofe.
    – difficoltà di conseguenza a mantere bilanci anche solo lontanamente in pareggio, quindi quote di iscrizioni alte, impossibilità di avviare alla pratica con programmi mirati
    – difficoltà quindi sia a fare reclutamento e attività di base, sia agonistica di buon livello.

    Milano condanna lo sport di squadra a vivacchiare quando và bene … cosa propone questa coalizione in proposito? nel programma è un punto poco approfondito: mi piacerebbe saperne di più.
    Alcuni punti (ne metto 3) accennati sul programma un po’ mi spaventano … ma magari se si approfondisse questo aspetto sul programma i timori potrebbero essere fugati.
    Sotto le amministrazioni dell’ultimo decennio le società sportive di Milano sono andate davvero in grande difficoltà. Per me e per molti altri cittadini (utenti dello sport di squadra o operatori volontari che siano) questo non è un punto marginale per scegliere tra un candidato o l’altro

    presenza di programmi di avviamento allo sport come strumento per la socializzazione e
    l’integrazione delle fasce più deboli, con particolare riferimento ad anziani, disabili ed
    immigrati
    ; —-> ok per le fasce più deboli, ma nessuno da anni sembra voler considerare che TUTTI i minori hanno bisogno di fare sport davvero. Lo sport per loro sembra sia considerato un lusso dalla politica …
    apertura alle iscrizioni senza selezione in base al merito sportivo; —-> non esiste solo l’agonismo, anzi, ma l’attività agonistica è altrettanto fondamentale. Perchè penalizzarla sempre? tra l’altro è la più costosa da realizzare se la si vuole fare per bene …
    presenza nell’organico di personale propriamente formato e inquadrato con contratti non
    precari (su questo punto proponiamo convenzioni con la facoltà di Scienze Motorie).
    —-> quasi nessuna ASD potrebbe sopravvivere nemmeno un mese se i suoi operatori dovessero avere contratti non precari …

    grazie!

  30. claudio favero says:

    Vorrei un’informazione.

    qualcuno nella società sportiva che frequento indica nel programma di Pisapia l’intenzione di reimpossessarsi dei centri sportivi milanesi, definendolo un “esproprio” di fatto che porrebbe fine all’attività delle società sportive dilettantistiche, escludendole – di fatto – dalla gestione dei centri sportivi loro affidati in convenzione.
    A me risulta che ci si riferisca invece a rivedere la gestione di Milanosport dei centri sportivi comunali.
    Se mi rispondete correggo l’informazione.

  31. ENZO BERTOLI says:

    Buon pomeriggio a tutti,

    Io non abito a Milano ma a Cesano Boscone, ma per interessi e lavoro vivo praticamente a Milano.
    Leggerò con molto interesse il programma di Pisapia.
    Magari c’è già nel programma, per favore se verrà eletto sindaco rimetta le panchine.
    Alberi e panchine. Per leggere, per riposarsi, per innamorarsi, per i vecchi, per vedere Milano e per vivere meglio.

    Grazie e buon lavoro

    Enzo

  32. Salvatore says:

    Ho appena saputo che la Moratti ha promesso il blocco delle licenze taxi fino al 2015. Penso varrebbe la pena di pensare a qualche misura che aiuti la situazione dei lavoratori del commercio, vessati da contratti impossibili
    con salari e orari davvero scabrosii. Io credo che la Milano che tutti vorremmo passi attraverso la dignita’ dei suoi lavoratori. Nessuno ha speso una parola per loro, che rappresentano una riserva di voti inascoltata e numerosa: basterebbe annunciare la revisione della liberalizzazione degli orari proposta dall’Assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi che, non a caso, ha raccolto appena 650 voti ca. nella recente tornata elettorale.
    Buon lavoro!

  33. ale says:

    spero ke il candidato Pisapia ci dica di più cosa vuole fare per Milano,quali sono i suoi progetti,come RILANCIARE una città ke è il centro economico della nazione,quali sono le sue risposte al rilancio industriale e del lavoro giovanile.
    Ormai siamo stufi di pensare ad una politica su come eliminare le multe,gli ecopass o piccoli favori per piccole questioni.
    Milano è la capitale economica e sento,cm molti altri, la NECESSITA’ di sentir parlare di un PROGETTO organico di sviluppo proprio cm’era la Milano degli 80′,capitale europea.Non si può parlare di multe e di stupidaggini tali o di insulti gratuiti.
    Spero ke Pisapia,con grande dignità,si tenga fuori da questo ciarpame elettorale e si concentri solo sui PROBLEMI della città e su come risolverli

  34. maria luisa rigoni says:

    Teniamo le dita incrociate! Forza Pisapia! Spero che Milano sia con te!

  35. maurizio m j trombini says:

    Come è possibile verificare sul blog di ilfattoquotidiano.it, avevo previsto la vittoria di Pisapia su Boeri alle primarie. Mi sbilancio ancora una volta, dicendo che Pisapia vincerà il ballottaggio. Altrettanto mi posso facilmente sbilanciare affermando che, se ci saranno compromessi clientelari con l’apparato del PD nella gestione della città, governo mi sembra una parola grossa e abusata, l’esperienza dei prossimi anni rimarrà assolutamente isolata per chissà quanto tempo. Mi auguro che siano in molti a vigilare su ciò, come personalmente mi impegno a fare direttamente. Suggerimento: il vicesindaco sia donna, mi piacerebbe Quartieri ma un riconoscimento al PD bisogna pur darlo, in grado di candidarsi a sindaco fra 5 o 10 anni. Per Boeri, in considerazione del successo personale ottenuto, incarico importante che utilizzi a pieno le sue competenze professionali, ma non la logica del facciamo a metà. Alla via così.

  36. vittorio iannacchero says:

    bello il sito e bellissima la campagna. Pisapia sarà il “nuovo” sindaco di Milano xchè tutti coloro che non sono a libro paga del cav. lo vogliono. vogliono una milano nuova , una milano atte
    nta ai veri cambiamenti e alle necessità della gente comune, del ceto medio, dei più bisognosi. questa aria nuova si respira già. è inutile che gli avversari fanno campagne denigratorie. sono… finiti e, con la speranza che questo brutto e lungo periodo finisca anke a livello nazionale, auguro a giuliano pisapia e al suo staff auguri di buon lavoro. Grazie per l’impegno e per la passione .

  37. Caro Giuliano sono felice di sapere che ci sono persone come te. Siamo stanchi delle menzogne, stanchi dei favoritismi, stanchi di esempi pessimi, stanchi di vedere valori di primaria importanza calpestati e banalizzati, stanchi della maleducazione e dell’aggressività, stanchi di pagare fior di stipendi a troppa gente come ad esempio le Signorine Minetti o il Signorino Trota (qual’è il valore aggiunto del loro lavoro?) frattanto cresce la povertà .
    Insultano e diffamano speculando su argomenti delicati: ma chi a baciato la mano a Gheddafi e presentato Ruby come nipotina di Mubarak ? Chi fa l’amicone di Putin? Tutto ciò rappresenta un costo per il Paese e per Milano, costo che comprende anche il dover accettare in silenzio una maggiore presenza di immigrati disperati.
    La Moratti ha avuto anni per dimostrare a Milano cosa sa fare, ma ha fatto solo il ” sindaco della zona 1″ e qui forse ha lavorato bene! bei giardinetti , 100 metri di ciclabili, tantissime righe gialle e blu ( su stade demaniali , neanche una riga bianca: una cuccagna per chi ci abita! ) belli gli allestimenti per eventi, vi ricordate le lampade e le 500 con gli alberi dentro ini Montenapoleone? e le Lumache ? Ha anche allestito 2 mostre (2 quadri) a palazzo Marino! ….nei mercati di periferia ha tempo di andarici solo adesso!

  38. andrea caccia says:

    Ricordate il finale di “Le ali della libertà”? “Ci vediamo a Zihuatanejo” c’è scritto nel messaggio che Tim Robbins lascia all’amico ergastolano Morgan Freeman, e riacquistata la libertà, questi si avvia versao il confine messicano dicendo tra sè: “Spero che il Pacifico laggiù sia azzurro…” Io sto’ andando verso il ballottaggio con lo stesso spirito positivo….e spero che il finale si identico…..

  39. giugiu-susu says:

    1- Non riesco a scaricare il programma, dove lo posso trovare?
    2-Il sindaco uscente si vanta su radio Lombardia di avere stanziato milioni di euro per aiuti alle famiglie, ai lavoratori in difficoltà, adesso e solo adesso dice di voler togliere l’ecopas per i cittadini residenti mentre fino a ieri si parlava di allargarne le zone, insomma si calano le brache su tutto… e poi “IL GRANDE SUCCESSO DI EXPO 2015″ ma quale grande successo? Hanno solo speso soldi e la prima cosa che hanno fatto è assegnarsi compensi favolosi. Altro scempio riguarda il logo (il primo se lo sono giocato per pagare le spese folli che subito hanno fatto), scelta populistica assegnare la realizzazione tramite concorso fra gli studenti, laureandi di scuoledi arti visive e comunicazione, il che va bene un’opportunità per i giovani, il problema è il risultato vedere sul sito http://www.expo2015.org, sarà democratica la scelta, ma graficamente a mio parere un disastro, tanti bei colori, ma la leggibilità?, l’immediatezza?, cosa comunica rispetto al tema? E meno male che il presidente della commissione giudicatrice mi pare sia stato il sig. Armani che sicuramente saprà far bene i vestiti ma sulla grafica e la comunicazione in questo caso mi lascia molti dubbi. Avv. Pisapia visto che nel suo programma si parla anche di un marchio di qualità per la promozione della creazione artistica, scelga almeno dei coordinatori professionalmente coinvolti, Milano
    è stata la culla della grafica e della comunicazione italiana e ha annoverato maestri e personalità che ci hanno inviato in tutto il mondo, cito Bruno Munari, Franco Grignani, Pino Tovaglia e potrei continuare, per non parlare di architetti e designer. i sarti facciano i sarti, la grafica e la comunicazione a chi fa la fa:
    Mi scuso per essermi dilungato, ma per la memoria di questi maestri lo sfogo è dovuto.

  40. Ludovico says:

    Multe in base al reddito e soprattutto multe giuste e non fatte solo per ingrassare le casse dei comuni. Spero di essere ascoltato.Grazie

  41. flavia says:

    Buongiorno,

    desidero sapere se nel programma di Pisapia è prevista la costruzione della metropolitana linea blu che da Lorenteggio porterebbe a Linate come da programma e promesse della Moratti (http://www.cronacamilano.it/cronaca/14216-metropolitana-4-milano-lorenteggio-linate-aperte-le-buste-con-le-offerte-economiche.html)

    Grazie e in bocca al lupo!!!! 😉

  42. lucia says:

    sono una sua sostenitrice di zona 3 mi congratulo con lei per la vittoria ottenuta

  43. Carlo says:

    Gran risultato! Abbiamo vinto! Però da domani basta feste e ci mettiamo sotto eh?
    La città ne ha bisogno.

    Serietà, onestà, lealtà e attenzione alle esigenze del cittadino: in questo modo avrete sempre il mio appoggio incondizionato.

    E’ arrivata l’ ora di cambiare.
    Diamoci da fare e non buttiamo via questo grande risultato!
    Testa bassa e lavorare! C’è tanto da fare!

  44. Daniele says:

    Salve io non ho votato perchè niente mi andava bene, io di lavoro faccio il musicista e per esigenza di trasporto mio e della mia ferraglia e per le ore tarde che torno a casa poichè suono la batteria devo obbligatoriamente usare la macchina, ho letto nel programma, più difficoltà a parcheggiare, zone dove si paga, per poi non parlare delle domeniche a piedi bene splendido proprio quando devo lavorare, siamo in pochi ma come me ci sono tanti miei colleghi che soluzione date visto che si guadagna meno di uno stipendio? gradirei una risposta visto che devo convivere con questa giunta, e visto che dite di ascoltare ogni singolo cittadino grazie mille

  45. Domenico says:

    FINALMENTE, ERA ORAAA…..ALTRO CHE LA PANTEGANA BALLERONA!

  46. GABRIELE says:

    Grazie Giuliano…ottimo programma, che noi tutti abbiamo sostenuto….buon lavoro e se avete bisogno potete contare su di noi cittadini normali

  47. Mirko says:

    Bello il programma soprattutto interessante ed innovativo, speriamo vada tutto per il meglio. Dal basso dei miei 24 anni mi sento di dare un consiglio al nuovo sindaco; caro Giuliano Pisapia , faccia un blog personale per poter dar modo a tutti i cittadini di interagire con lei ed esporle pareri e problematiche.
    I voti arrivano dal basso, dalla gente comune dalle persone che realmente vivono Milano tutti i giorni; sarebbe bello poterli ringraziare cercando di esser loro più vicini. Un blog poterebbe avvicinarla sempre di più alla gente, la renderebbe meno politico e più umano ma soprattutto darebbe la possibilità ai cittadini di esporle problematiche ed idee per ogni zona o quartiere. Caro sindaco cerchi di differenziarsi dagli altri si avvicini ancor più ai cittadini.

  48. clarice says:

    GRAZIE DI VERO CUORE !

  49. Roberto says:

    Buon Giorno, caro nostro nuovo Sindaco.

    L’ho sostenuta dalle primarie in avanti. Trovo il suo programma bellissimo, concreto ed entusiasmante.
    Innanzitutto veramente aria nuova dopo i disatri precedenti e la stagnazione.
    Poi mi raccomando la commissione antimafia ( ne abbiamo bisogno) .
    Mi raccomando poi una cosa mi e’ ( come a tanti) estremanente a cuore, le unioni civili.
    Sono gay, milanese e in coppia da molti anni. Ben integrato. Ma non siamo nulla .
    L’omossessualita’ e sconosciuta a una buona fetta dela popolazione, e l’ignoto fa’ paura, poi ci sono ( non cosi tanti..) facinorosi e ideologizzati che proprio l’avversano. Ma le garantisco che la maggioranza della popolazione e’ favorevole. Per non parlare poi della popolazione di Milano !
    Occorre un minimo di determinazione , questo si, perche’ le strumentalizzazioni sono facili. Ma a Milano non e’ un problema, e lei questa determinazione l’ha.

    Le unioni civili sono una cartina di tornasole di quanto una societa’ accetti l’omossessualita’ e di come in essa sia possibile viverla. Sono poi un fondamentale diritto civile.
    Facevo i gazebo in pza S.Babila nel 2000 per i PACS…

    un caro abbraccio
    Roberto

  50. franco says:

    Era mia intenzione, iniziare una catena per Pisapia, dove si dice di portare avanti questa idea:
    Caro Pisapia, non cadiamo più negli errori della nomenclatura della “sinistra” i nostri circoli SIANO LE ASSOCIAZIONI, le quali dovranno diventare i VERI riferimenti per il sindaco, il quale dovrà dare delega alla gestione nei loro campi e impegni.

    I vecchi circoli di partito portavano acqua solo ai soliti noti, erano troppo inpegnati in questo compito per operare a favore del sociale, chiediamo alle personalità ingombranti della “sinistra”(vecchia sinistra) di farsi da parte, per gli sbagli compiuti.

    Esempio: Don Colmegna allo stato sociale, Lella e Vecchioni arte e coltura,, Boeri al territorio, Prof. Braga alla sanità, Basso al coordinamento delle assiocazioni e un Grillino che registra e invia tutto sul satellite, Queto come dico e solo un esempio per chè quelle indicate sono persone abituate a lavorare con orecchi e occhi per gli ALTRI.

    Non vogliamo più prepotenti al potere.

    La nostra prospettiva può essere affidata solo alla crescità di una mentalità comunitaria esattamente contraria all’attuale, dove al centro c’è il singolo e non la comunità,

    Al primo settembre andrò in pensione e compatibilmente con l’impegno di accudire a mia madre 92enne, sarò disponibile con la mia competenza per i trasporti, naturalmente per la comiunità e non per soldi, voglio vivere della mia pensione anche se non arriverò a 1000 euro.

    Cominciamo a pensare alle donne a cui dovremo proporre la responsabilità del futuro dell’Italia, BONINO Presidente della Repubblica a garanzia della legalità, Bindi Presidente del consiglio per la sua moderazione e competenza.

    Grazie franco
    cittadino

  51. WENDY RODRIGUEZ says:

    GRANDE GIULIANO, sono una cittadina del ecuador, gioiosa di sapere che ci sono persone come il nuovo sindaco Pisapia, con grande umiltà e sopratutto onesto, uno che ascolta alla cittadinanza , con un sguardo di esperanza , amore , solidarietà, un volto umano insomma, COME NON VOGLERLI BENE , è uno di noi , per il futturo dei miei figli cittadini italiani, anche per noi cittadini estranieri che vogliamo far parte di questa milano bella ed accogliente.

    TI VOGLIAMO BENE GIULIANO

    DA : FAMIGLIA TALFANI – RODRIGUEZ

  52. Mattia Gerli says:

    Sono un ciclista milanese, vorrei portare l’attenzione sul fatto che nella nostra città non è possibile caricare le biciclette sui mezzi pubblici, cosa molto comune in tutte le grandi metropoli europee. In questo modo si disincentiva notevolmente l’utilizzo della bicicletta in quanto coprire grandi distanze dall’hinterland al centro città per molti è troppo impegnativo. In questo modo si agevolerebbe molto la circolazione introducendo la “cultura della mobilità sostenibile” e riducendo i volumi di traffico che intasano le nostre strade ogni giorno.
    Spero di aver dato uno spunto utile.

  53. Lucia Secco says:

    Grazie Giuliano, ho seguito la Tua campagna con interesse e ammirazione e sono troppo felice che Tu sia oggi il nostro Sindaco. Ci hai liberato davvero.Ti parlo da donna, da mamma e da professionista, finalmente questa nostra Milano sente nuovamente la speranza,sente di poter uscire dal buio e dalla rassegnazione che per anni ha attanagliato anche i nostri pensieri. Negli ultimi giorni ho parlato di te, di Milano, delle elezioni ai miei bambini e anche loro hanno capito che ora ….il vento e’ davvero cambiato.

  54. Jerry says:

    Finalmente, almeno un po’ mi devo ricredere su quello che ho sempre definito il popolo bue. Gli elettori italiani si sono risvegliati dal coma profondo nel quale li aveva calati il berlusconismo, questo significa che c’è ancora speranza, al di là di tutte le analisi sul voto che poi verranno fatte. Effettivamente nemmeno io mi aspettavo un successo così, anzi ho pensato che dopo la vincita al ballottaggio sopratutto a Milano i soliti slogan leghisti avrebbero fatto presa sui vecchi paurosi elettori della città, la solita paura dello zingaro, dello straniero, dei comunisti, ecc. Questa volta ha vinto l’intelligenza e non l’ignoranza, a vinto il ragionamento non la fede cieca nei rozzi leader della destra, ha vinto il progetto e la voglia di cambiamento contro la reazione, sopratutto da quello che ho visto hanno vinto i giovani (intesi non solo anagraficamente) contro i vecchi. Ha vinto la rete, il web, la comunicazione orizzontale e la modernità, contro la vecchia comunicazione televisiva padronale imposta dall’alto. A questo punto la sinistra non faccia stronzate, non faccia scelte idiote e masochistiche.

  55. Roberto says:

    Buon giorno,
    sono contento per la giunta.
    Unica nota che mi e’ dispiaciuta…per un poco ho sentito parlare di B. Pollastrini. Poi non se ne e’ fatto nulla.
    Inoltre non consosco proprio M.G.Guida.

    Spero si sia capito, ma ne sono abbastanza certo, che difendere le proprie idee e convinzioni , senza cercare di farle andare bene a tutti, paga: anche in termini di voti.
    Cordiali saluti
    Roberto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>